Infrastrutture di ricarica per sostenere la diffusione dei camion elettrici

29 Mag 2024 | Infrastruttura elettrica

Infrastrutture di ricarica per sostenere la diffusione dei camion elettrici

29 Mag 2024 | Infrastruttura elettrica

Autobus e camion elettrici rappresentano l’alternativa ecologica ai tradizionali veicoli pesanti per trasporto merci o passeggeri diesel e una soluzione concreta per ridurre drasticamente le emissioni di CO2 del settore dei trasporti.

Abbiamo già parlato di decarbonizzazione dei trasporti in un articolo precedente, che puoi leggere cliccando qui.

Ma affinchè l’evoluzione possa essere sostenibile e per far fronte alle nuove necessità del settore dei trasporti su strada, occorre spingere sullo sviluppo dell’infrastruttura di ricarica dal punto di vista della sua diffusione, ma anche della tecnologia.

L’impatto ambientale dei trasporti pesanti su strada

Dopo il settore dell’energia, i trasporti rappresentano la principale fonte di emissioni inquinanti in Europa. La percentuale di emissioni di CO2 dovuta ai trasporti è in crescita: nei primi anni ’90 non superava il 25%, mentre nel 2021 ha raggiunto un terzo del totale.

In termini assoluti, le emissioni del settore hanno raggiunto il loro massimo nel 2007, superando i 128 milioni di tonnellate. Successivamente, si è osservato un calo lieve ma costante, con un’importante eccezione nel 2020, quando la pandemia ha rallentato in modo significativo la vita quotidiana dei cittadini comunitari e quindi degli spostamenti, portando le emissioni di CO2 a poco meno di 86 milioni di tonnellate.

Tuttavia, con la successiva ripresa, nel 2021 anche le emissioni sono tornate a salire oltre i 100 milioni di tonnellate, avvicinandosi ai livelli prepandemici.

Alla luce di questi dati, è chiaro quanto sia necessario accelerare la transizione verso l’elettrico del comparto dei trasporti pesanti. Una conversione, questa, che si rivela oggi fondamentale per conseguire l’obiettivo europeo di ridurre le emissioni di CO2 del 55% entro il 2030 e raggiungere la neutralità climatica entro il 2050.

ricarica auto camion

Camion elettrici e Autobus e zero emissioni: una spinta dai nuovi obiettivi europei

La diffusione dei camion elettrici è oggi incentivata da un panorama legislativo sempre più orientato a ridurre l’impatto in termini di emissioni di CO2 del settore dei trasporti.

Sul finire del 2023, infatti, il Parlamento Europeo ha avviato i negoziati con i paesi dell’UE per stabilire nuovi limiti sulle emissioni di CO2 dei veicoli pesanti di nuova produzione.

Gli obiettivi proposti prevedono una riduzione del 45% delle emissioni per il periodo 2030-2034, del 65% per il 2035-2039 e del 90% a partire dal 2040. La proposta è stata approvata con 445 voti favorevoli, 152 contrari e 30 astensioni.

Inoltre, è stato concordato di autorizzare l’immatricolazione di nuovi autobus urbani “puliti” a partire dal 2030, con una deroga temporanea fino al 2035 per i modelli alimentati a biometano, purché rispettino determinate condizioni.

Camion elettrici: che caratteristiche devono avere

Perché i camion elettrici – ma lo stesso discorso potrebbe essere fatto anche per gli autobus elettrici – si possano imporre come standard ecologico per il trasporto di merci – o passeggeri – su strada, il loro sviluppo deve essere tale da consentire a ogni modello di avere alcune particolari caratteristiche.

Oggi, permangono ancora alcuni ostacoli alla diffusione di queste tipologie di veicoli elettrici, nello specifico:

  • Il prezzo d’acquisto elevato
  • L’autonomia limitata
  • Infrastruttura di ricarica non sviluppata a sufficienza.

Tali limiti attualmente sono compensati dalle versioni plug-in hybrid dei veicoli pesanti, che fanno da traghettatori verso la transizione alla mobilità elettrica per aziende e autisti.

Vantaggi dei camion elettrici

A oggi, i camion elettrici vantano già alcune peculiari caratteristiche che ne rendono vantaggiosa la guida. Le principali sono:

  • L’efficienza del motore elettrico
  • La coppia praticamente istantanea e la facilità di accelerazione
  • Il comfort di guida, silenziosa e senza vibrazioni
  • L’assenza di emissioni inquinanti
  • La riduzione dei consumi
  • I costi di manutenzione inferiori ai modelli diesel
  • Alcuni bonus fiscali.

Questi vantaggi, seppur importanti, non sono tuttavia sufficienti perché si possa realizzare oggi una conversione all’elettrico totale.

Infrastrutture di ricarica per veicoli pesanti elettrici

A differenza dei veicoli elettrici per trasporto passeggeri, i camion necessitano infatti di batterie più capienti e, conseguentemente, di tempi di ricarica più rapidi. Per soddisfare le necessità di un tale parco veicoli occorrono, dunque, stazioni di ricarica con capacità di erogazione di potenza significativamente maggiori rispetto agli standard attualmente più diffusi.

Una necessità, questa, che si fa sempre più urgente: secondo le previsioni, infatti, entro i prossimi vent’anni i camion elettrici rappresenteranno la fetta più grande nel mercato della mobilità elettrica. Le stime attuali indicano che entro il 2040, l’85% dei nuovi camion venduti in Europa, Stati Uniti e Cina saranno veicoli zero emission, di cui la maggior parte sarà costituita da modelli elettrici.

bus elettrici

In questo scenario, soluzioni avanzate come il Megawatt Charging System di Kempower si impongono come una risposta agli obiettivi di decarbonizzazione dell’Unione Europea.

Sfruttando la più avanzate tecnologie di Kempower, la prima versione del Megawatt Charging System offre una potenza di picco di 1500 A e 1,2 MW e, combinandosi con il Mega Satellite Kempower, assicura un’elevata compatibilità con connettori CCS ad alta potenza o MCS (Megawatt Charging System), garantendo così massima flessibilità.

In una stazione di ricarica equipaggiata con le soluzioni Kempower, inoltre, la potenza inutilizzata può essere redistribuita tra le diverse uscite grazie al Dynamic Power Management: la potenza disponibile nell’intero sistema viene ripartita tra i diversi satelliti in funzione della specifica richiesta di energia istantanea.

Guarda il video qui sotto per approfondire!

Il sistema di gestione dinamica della potenza di Kempower ottimizza le curve di ricarica e riduce al minimo i tempi di attesa e gli sprechi di energia.

Per saperne di più in merito ti invitiamo a contattarci scrivendo a info@nowomobility.it

E se l’articolo ti è piaciuto ricordati di condividerlo e di iscriverti alla nostra newsletter, compilando il modulo qui sotto, per rimanere aggiornato sulle nostre news.

Ti potrebbe interessare

Contattaci per scoprire di più sui nostri servizi di ricarica EV in ambito commerciale, residenziale o pubblico.

Compila il form e ti risponderemo in breve tempo

Acconsento al trattamento dei dati come da Vostra Privacy Policy (clicca qui per prendere visione del testo)

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi

Condividi questo articolo con i tuoi contatti